2018 by Alessandra Saltini - Studio Quintessenza P.iva 03554580369 - Codice Deontologico - Privacy 

Studio Quintessenza di Alessandra Saltini

Viale Nicolò Biondo 15/A

41012 Carpi (Mo)

Tel 338 4284162

email: quintessenza.naturopatia@gmail.com

  • Alessandra

Cistite: per liberartene definitivamente serve un approccio olistico

Aggiornato il: 6 nov 2018

La MALATTIA nella visione naturopatica, non viene vista come un nemico da combattere a tutti i costi e da debellare più in fretta possibile, ma piuttosto come portatrice di un MESSAGGIO che ci invita ad un cambiamento, ad una trasformazione.

Dobbiamo, per prima cosa, imparare ad ascoltare il nostro corpo, e ad interpretare il linguaggio che utilizza (sintomi) per comunicarci dei messaggi.

Per ritrovare uno stato di benessere profondo e duraturo, è necessario occuparci di tutti gli aspetti che ci hanno portato al sintomo, non limitarci alla sua soppressione.


Che cos'è la cistite?

La cistite è un'infezione delle vie urinarie, in particolare, della parete vescicale, che può avere forma acuta, cronica o recidivante. L'urina viene trasferita dai reni alla vescica (che funziona da serbatoio) attraverso gli ureteri, e dalla vescica viene emessa all'esterno con la minzione, passando attraverso l'uretra.

In condizioni normali, le vie urinarie sono sterili e molto resistenti alla colonizzazione batterica. Quando però si presentano alcune condizioni predisponenti, i batteri (principalmente Escherichia coli) sono in grado di raggiungere la vescica attraverso l’uretra, moltiplicarsi e causare un’infezione delle vie urinarie.

La cistite è donna?

La cistite colpisce in maggioranza donne, per la sua diversa conformazione anatomica.

Nella donna l'uretra è più corta rispetto all'uomo, inoltre vi è un maggior contatto con l'intestino e quindi i batteri provenienti dall'intestino, possono più facilmente risalire nella vescica.

Inoltre, la colonizzazione di questi batteri, può essere favorita dalle secrezioni vaginali, se la flora vaginale non è in equilibrio.


Le cause della cistite

Batteri (in particolare l'Escherichia Coli), funghi, virus, possono essere le cause della cistite, ma anche la stitichezza e una mancata pulizia intestinale, alcuni metodi contraccettivi, una scarsa igiene, stress e persino particolari condizioni dell’organismo, come gravidanza e menopausa.

I comportamenti che aumentano il rischio di cistite sono:

  • cattiva igiene, rapporti sessuali non protetti,

  • uso di tamponi vaginali durante il ciclo mestruale,

  • uso di detergenti intimi troppo aggressivi

  • uso di spermicidi

  • alimentazione scorretta

  • antibioticoterapia

Le cause psicosomatiche della cistite

Ovviamente, in una visione olistica e globale del sintomo, non possiamo trascurare l'eventuale origine psicosomatica della cistite.


Secondo la METAMEDICINA: “può essere segno di una collera dovuta al fatto che non ci siamo sentiti ascoltati né rispettati nei nostri bisogni, o al fatto che non riusciamo a salvaguardare il nostro territorio, perchè le persone vicino a noi o il nostro partner, lo invadono con il loro disordine e non rispettano le nostre cose”

(Metamedicina Ogni sintomo è un messaggio).

Il “nostro territorio” può essere inteso come spazio fisico (di casa o di lavoro) o anche come spazio emotivo, quindi il rispetto dei nostri bisogni e dei nostri sentimenti.




La cistite può nascere dal conflitto tra il bisogno di lasciar andare e la tendenza a trattenere. Spesso, il senso di violazione del proprio territorio, deriva dal non essere disposti a cedere e dal bisogno di controllare il flusso degli eventi. Questo atteggiamento di “rigidità” che non ci permette di lasciar fluire le cose in modo naturale, non permette nemmeno al nostro corpo di far fluire i liquidi in maniera naturale, innescando una lotta tra il bisogno di cedere (urinare) e la difficoltà di avere questa cedevolezza, tentando di controllarla (non riuscire ad urinare). Il bruciore è il simbolo di questa lotta.


Ma quali sono i sintomi della cistite?

  • Difficoltà nell’emissione dell’urina che viene eliminata goccia a goccia

  • Dolore e bruciore nell’urinare che persiste anche dopo la fine della minzione

  • Dolore sovrapubico accompagnato dalla sensazione di non aver svuotato completamente la vescica

  • Bisogno continuo di urinare

  • Talvolta perdita di sangue con l’urina

Questi sintomi possono essere presenti tutti o in parte, e possono accompagnarsi a torbidità delle urine che potrebbero avere odore sgradevole.


La cistite in riflessologia


Nella riflessologia la cistite (come tutte le infiammazioni) è un eccesso dell'elemento fuoco. In questo caso, parlando di vie urinarie, siamo nell'elemento acqua. Un invasione nel nostro territorio, la paura di perderne il controllo, manda in deficit l'elemento acqua. L'elemento acqua in deficit, non controlla più il fuoco, causandone l'eccesso.

I trattamenti di riflessologia dei 5 elementi, sono un modo efficace di contrastare e soprattutto prevenire gli attacchi di cistite, lavorando in maniera globale su corpo e mente, e rimettendo in equilibrio gli elementi in deficit o in eccesso.


Come si cura la cistite?

Ovviamente è sempre necessario rivolgersi al proprio medico per una corretta diagnosi ed eventuale terapia.

La medicina tradizionale prescrive generalmente antibiotici o sulfamidici specifici, per debellare la carica batterica ed eliminare così l’infiammazione.

Per la Naturopatia, però, occorre ristabilire l'equilibrio generale:

curare la persona, non solo il sintomo.

Per questo andrà ristabilito un benessere che comprende intestino, reni, fegato e anche l'aspetto emotivo.


Rimedi naturali per curare e soprattutto, prevenire la cistite

Miele di Manuka

Il miele di manuka aiuta a stimolare il sistema immunitario e a sradicare le tossine, inoltre è in grado di inibire l’attività batterica. Aceto di mele

L’acido acetico è il principale composto benefico presente nell’aceto di mele ed è in grado di uccidere i batteri patogeni, compreso l’Escherichia coli.

Agisce come un potente purificante intestinale grazie ai suoi batteri amici dell’organismo.


Curcuma

Il principio attivo della curcuma, la curcumina ha ormai ben note proprietà antivirali, antibatteriche ed antimicotiche.


Succo di mirtillo rosso

Inibisce l’adesione del batterio alle pareti del tratto urinario, impedendo le gravi complicazioni dell’infezione.


Uva Ursina

Molto consigliato in caso di cistite, studi dimostrano che ha un’attività antimicrobica diretta nei confronti dell’Escherichia coli.

Si assume in tintura madre o come gemmoderivato.


Estratto di semi di pompelmo

L’estratto di semi di pompelmo è ricco di vitamine e di sostanze amare che tonificano stomaco e intestino, inoltre le sue potenti capacità antimicotiche, unite a quelle di contrastare numerosi virus e batteri, tra cui l’E. Coli, ne fanno un ottimo rimedio contro la cistite.


La micoterapia



I funghi sono un rimedio antico ed efficace per la cura e la prevenzione di moltissime malattie, agiscono sul sintomo ma anche sulla causa.

Per la cistite recidivante può essere utile assumere i seguenti funghi:

  • SHIITAKE per rafforzare l'intestino e debellare l'eventuale presenza di Escherichia Coli eliminando così la causa.

  • REISHI che è un potente antinfiammatorio, per debellare il sintomo quando è presente

  • AGARICUS che è un potente antibiotico naturale in grado di debellare numerosi batteri e virus







Alimentazione


Evitare:



Alcool
Bevande gassate
Caffè
Formaggi stagionati
Insaccati


Preferire:



Cereali integrali
Verdura e frutta (in particolare mirtilli rossi)
Limone (per abbassare l'acidità dell'urina)
Aglio
Cipolla
Miso
E' indispensabile bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno)

Infine riposatevi e lasciate che il vostro corpo ritrovi il suo equilibrio... lui sa come fare!


Riassumendo:

Curare la flora batterica intestinale
Rinforzare le difese immunitarie
Curare l'igiene personale (può essere utile lavare le zone intime con acqua e bicarbonato aggiungendo qualche goccia di olio essenziale di tea tree)
Fare attenzione all'alimentazione
Bere molta acqua
Riposarsi


Infine domandarsi

Sono forse in collera o frustrata perché non riesco a farmi ascoltare nei miei bisogni, né a farmi rispettare nel mio territorio?
Ho la necessità di lasciarmi andare, ma mi trattengo dal farlo?

Per consulti e trattamenti personalizzati, contattami!

Alessandra 338 4284162


Studio Quintessenza

Alla radice del tuo benessere

63 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale