2018 by Alessandra Saltini - Studio Quintessenza P.iva 03554580369 - Codice Deontologico - Privacy 

Studio Quintessenza di Alessandra Saltini

Viale Nicolò Biondo 15/A

41012 Carpi (Mo)

Tel 338 4284162

email: quintessenza.naturopatia@gmail.com

 

La respirazione diaframmatica

Una migliore consapevolezza respiratoria e una corretta respirazione sono fondamentali per allentare le tensioni e per potersi rilassare profondamente.

Inoltre una buona respirazione permette una migliore ossigenazione del sangue e dei tessuti.

Il DIAFRAMMA è il principale muscolo della respirazione e dovrebbe contrarsi quando inspiriamo e rilassarsi quando espiriamo, questo però non sempre avviene.

La maggior parte delle persone, esegue una respirazione toracica con carenza di espirazione, così il diaframma è sempre contratto.

Il diaframma è in rapporto con organi importanti: sopra ci appoggia il cuore, sotto è collegato al fegato, allo stomaco e alla milza, al colon e posteriormente alle ghiandole surrenali, alle estremità superiori dei reni e al pancreas.

Il suo corretto movimento nella respirazione è fondamentale per effettuare un continuo “massaggio” dei visceri ed evitare stasi e congestioni.

Inoltre chi non ha una buona respirazione diaframmatica tende a respirare con la parte alta del torace e a sviluppare maggiormente tensioni al collo e alle spalle.

 

La distensione/contrazione agita

Si tratta di una tecnica messa a punto dall'istituto di medicina psicosomatica RIZA. Prevede l’esecuzione di movimenti fisici molto semplici: si tratta di contrarre e poi rilassare diverse parti del corpo seguendo la voce guida dell'insegnante e serve per portarti a comprendere la differenza tra teso e rilassato, perché siamo così abituati a stare in uno stato di costante tensione che non sappiamo più riconoscere la differenza…

E’ un input, un messaggio che mandiamo al nostro cervello e che ti farà raggiungere uno stato di benessere e rilassamento psico-fisico.

 

La distensione immaginativa

La distensione immaginativa utilizza la distensione muscolare per produrre modificazioni dello stato di coscienza, quindi del livello di vigilanza.

Questo stato permette di lasciare fluire le emozioni, attraverso la produzione di immagini, spontanee o guidate. L’immaginario è un potente farmaco, poiché ci aiuta a superare ansia, paure e momenti di depressione. Immaginare una situazione, un luogo, una persona, un emozione, un profumo, suscita nel nostro corpo reazioni molto simile a quelle che si avrebbero vivendo realmente la cosa immaginata.

L’immaginario ci può mettere in contatto con la nostra parte più profonda, farci “vedere” qual è il disagio che stiamo vivendo e aiutarci a comprenderlo ed accoglierlo.

 

Training di Odessky

Un metodo semplice per imparare, progressivamente, a raggiungere uno stato di rilassamento profondo in poco tempo e in qualsiasi situazione.

Prevede di imparare a portare l'attenzione della nostra mente sul corpo, partendo dalle gambe fino a percorrere tutto il corpo fino alla testa.

Si imparerà ad avvertire piacevoli sensazioni di "pesantezza" e "calore" che favoriscono lo stato di rilassamento e benessere.

  • Facebook Icona sociale